Posizione: Home > Castelveccana


In provincia di Varese
Ristoranti a Varese e provinciaAgriturismo in provincia di Varese
Pizzerie Varese
Bed & Breakfast VareseProdotti tipici della provincia di Varese
Pasticcerie in provincia di VareseBar in provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Itinerari Varese e provinciaEventi a Varese e provincia Mercati rionali in provincia di Varese

Proposte turistiche Italia ed estero



Pubblicità


Gastronomia vicentina: baccalà alla vicentina in provincia di VareseGastronomia vicentina: baccalà alla vicentina in provincia di Varese


Salumi tipici della provincia di VareseSalumi tipici della provincia di Varese


Profumi & Sapori - Cesti regalo natalizio



Marino Sanvito Fotografia: servizi fotografici per matrimonioMarino Sanvito Fotografia: servizi fotografici per matrimonio

Vendesi baita Bracchio di Mergozzo (Verbania - Lago Maggiore)








Elenco Comuni provincia di Varese



Castelveccana


PRESENTE NEI SEGUENTI ITINERARI:
Itinerario Valtravaglia
Itinerario Lago Maggiore Nord



Come raggiungere Castelveccanaa

| mappa satellitare Come raggiungere Castelveccana



Castelveccana | Escursioni | Galleria di immagini


Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Castelveccana (Lago Maggiore): panorama (1)
Foto 1: didascalia
Castelveccana (Lago Maggiore): panorama

Caratteristiche del territorio

  • Superfìcie del territorio: 20,95 Kmq
  • Altitudine: 257 m s.l.m.
  • Distanza da Varese: 28 Km
  • Patrono: Santi Pietro e Paolo (29 giugno)

Cenni storici

Comune situato sulle rive del Lago Maggiore tra Laveno e Luino.

II territorio comunale si estende dal Lago Maggiore fino alle pendici del Monte San Antonio; é posto al centro della Valtravaglia, ed in particolare lo sperone roccioso della cosiddetta Rocca di Calde permette di domina re la vallata e il lago.

Castelveccana nasce nel 1928 dalla fusione amministrati va dei due abitati di Castello e Veccana. Il nome del paese di Castello deriva dalla presenza dell’antica rocca di Travaglia, mentre non é chiara l’origine del nome di Veccana: forse deriva da vigano, cioé proprietá comune del villaggio.

Il luogo era abitato giá nell’etá del ferro: scavi effettuati nel 1880 hanno portato alla luce una necropoli con 36 tombe, ai piedi della Rocca di Caldé, che gli archeologi attribuiscono a popolazioni celtiche che si insediarono in questi luoghi.
Della presenza romana si parla invece in alcuni documenti del 1800, provenienti dall’archivio parrocchiale, dove si racconta che alcuni contadini, dissodando i campi presso Nasca e Sarigo, trovarono numerose medaglie e monete risalenti al I, II e III secolo d.C., con le effigi degli Imperatori romani.
Sembra inoltre che la famosa ara romana, conservata ad Angera, provenga da queste zone.

Castelveccana (Lago Maggiore): le fornaci in località Caldè (2)
Foto 2: didascalia
Castelveccana (Lago Maggiore): le fornaci in località Caldè

Nelle frazioni di Castelveccana si possono ammirare splendide chiese romaniche, come quella di San Giorgio a Sarigo, della prima metà del XII secolo.
Il campanile e l’abside hanno ancora l’aspetto originario, le pietre sono accuratamente lavorate.
L’interno era originariamente ad una navata; nel XVII secolo venne ricavata una seconda navata forse da un preesistente porticato.

Romanica era anche la chiesa di San Martino a Saltirana, demolita nel 1786 perché in stato di abbandono: oggi si puó ammirarne solo il campanile, presso il cimitero.
La chiesa di San Genesio a Sarigo é situata tra il verde dei boschi, in posizione suggestiva: merita di essere ricordata per il ciclo di affreschi del XVI secolo posti al suo interno.
Salendo al monte San Antonio, si puó ammirare uno splendido panorama del lago e delle vallate circostanti. La chiesa di San Antonio in Monte, anche se rimaneggiata, lascia intravedere la sua antica origine: era luogo di eremitaggio, e ancora oggi si possono vedere gli edifici dell’antico romitorio.

La frazione di Caldé é luogo rinomato per il turismo, grazie al suo clima temperato (come dice il nome stesso della localitá); il porticciolo ed un attrezzato rimessaggio per le barche attirano in questo abitato gli appassionati degli sport nautici.
Il Circolo Nautico organizza regate prestigiose.

Posta sulle pendici del promontorio che domina Caldé, la chiesina di Santa Veronica.
Al suo interno alcuni affreschi del Quattrocento. Il campanile della chiesa parrocchiale di San Pietro sembra che sia stato costruito con le pietre della fortezza.
Dal sagrato si godono splendide viste sul Lago Maggiore.

Sempre nei pressi di Caldé, lungo la riva del lago, si susseguono gli edifici delle Fornaci, dove si lavorava la pietra calcarea del promontorio: la loro origine é antica, giá nello Statuto della Valtravaglia del 1283 si precisa che i materiali estratti devono servire per la manutenzione dei castelli arcivescovili di Lesa, Feriolo e Angera.

Principali attrattive

La rocca
Castelveccana (Lago Maggiore): La Rocca (3)
Foto 3: didascalia
Castelveccana (Lago Maggiore): La Rocca

Grazie alla sua posizione strategica vi fu costruita una famosa fortificazione, di cui si ha notizia certa nel 962, ma probabilmente la data della sua costruzione é molto anteriore. Era la sede della Castellanza di Travaglia e diede rifugio a Berengario ed ai suoi figli durante la lotta contro Ottone I.
Quando nel 964 l’imperatore sassone sconfisse Berengario, fece dono della fortezza alléarcivescovo di Milano. In un documento del 1261 viene chiamata “Castello Maggiore”, a riprova della sua importanza rispetto ad altri castelli della Valtravaglia, come quello di Germignaga, di Bedero, di Brissago e di Ligurno.
Al suo interno vi era una chiesa dedicata a San Tommaso.
La rocca fu distrutta agli inizi del XVI secolo dagli Svizzeri, quando questi, approfittando di un periodo di instabilitá politica del ducato di Milano, saccheggiarono il territorio del Luinese. Oggi della rocca rimangono ruderi coperti dalla vegetazione, un fossato di protezione sul lato sud ed una cisterna.
Oggi in cima alla Rocca vi é una torre-faro in memoria dei Caduti.

Escursioni (facili)

Passo Cuvignone (1050 m.s.l.m.) | Foto
Castelveccana (Lago Maggiore): Passo del Cuvignone (4)
Foto 4: didascalia
Castelveccana (Lago Maggiore): Passo del Cuvignone

Il Passo del Cuvignone si trova a circa 20 minuti d’auto da Castelveccana.
Luogo molto frequentato nelle stagioni piú calde grazie alla frescura regalata dalla vegetazione.
Punto di partenza per numerose escursioni, molte delle quali alla portata anche dei meno esperti, culminanti con panorami mozzafiato sul Lago Maggiore sino alle Alpi Piemontesi e svizzere.

ATTENZIONE!! Nei periodi piú caldi, munirsi di bastone e scarponcini causa la probabile presenza di vipere!!

Poggiolo | FOTO

Nei pressi del Passo del Cuvignone, passando dietro Il Rifugio Adamoli, in appena 5 minuti a piadi, si raggiunge la balconata “Poggiolo”, da dove si godono panorami sul Lago Maggiore da Verbania a Maccagno.

I Pizzoni (mediamente 1000 m.s.l.m.)| Foto
Castelveccana (Lago Maggiore): I Pizzoni (5)
Foto 5: didascalia
Castelveccana (Lago Maggiore): I Pizzoni

I Pizzoni sono un gruppo montuoso che dal Passo del Cuvignone portano al Sasso del Ferro (montagna che domina Laveno).
I sentieri sono di media difficoltá quasi interamenti immersi nella vegetazione.
Percorrendo i sentieri in costa la vista spazia dalle Alpi piemontesi, dove imponente svetta il Monte Rosa, fino alla pianura scorgendo, nelle giornate limpide, gli appennini liguri.

ATTENZIONE!! Nei periodi piú caldi, munirsi di bastone e scarponcini causa la probabile presenza di vipere!!


Galleria di immagini


Legenda foto
1, 2, 3, 4, 5: Foto Luca Marchioro - Itinerari e Sapori
FL s.a.s.: promozione e marketing su portale itinerariesapori.it
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori
Gli Amici di Itinerari e Sapori su Facebook

Cerca nel sito

Created by Zerboni.com


Newsletter

ISCRIVITI



Forum Il Parlatoio - Itinerari e Sapori


Italia Foodball Club










Alberghi, ristoranti, produttori e rivenditori di prodotti tipici, agriturismo in Italia
Attività segnalate in Italia