Posizione: Home > Itinerari > Itinerario Lago Maggiore Nord > Porto Valtravaglia

In provincia di Varese

Ristoranti a Varese e provinciaAgriturismo in provincia di Varese
Pizzerie Varese
Bed & Breakfast VareseProdotti tipici della provincia di Varese
Pasticcerie in provincia di VareseBar in provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Itinerari Varese e provinciaEventi a Varese e provincia Mercati rionali in provincia di Varese

Proposte turistiche Italia ed estero



Pubblicità


Gastronomia vicentina: piatti tipici prontiGastronomia vicentina: piatti tipici pronti


Agriristoro; Alloggi; Prodotti tipici
Agriturismo La Betulla: Agriristoro; Alloggio; Prodotti tipici


Profumi & Sapori - Cesti regalo natalizio



Vendesi baita Bracchio di Mergozzo (Verbania - Lago Maggiore)






Itinerario Lago Maggiore Nord


Porto Valtravaglia


Come raggiungere Porto Valtravaglia

Come raggiungere Porto Valtravaglia


Porto Valtravaglia

Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Porto Valtravaglia (Lago Maggiore): il Lago Maggiore (1)
Foto 1: didascalia
Porto Valtravaglia (Lago Maggiore): il Lago Maggiore

Caratteristiche del territorio

  • Superfìcie del territorio: 16 Kmq
  • Altitudine: 199 m s.l.m.
  • Distanza dal capoluogo: 31 Km
  • Patrono: Santa Maria Assunta (15 agosto)

Cenni storici

Porto Valtravaglia é un comune situato sulla riva del Verbano, fra Castelveccana e Brezzo di Bedero, composto dalle frazioni di Musadino, Ticinallo, Muceno, Torre, Ligurno e Domo.
Quest’ultima é storicamente e artisticamente molto rilevante, oltre che, secondo alcuni storici, antica sede principale della pieve di Valtravaglia.
Effettivamente Domo era un centro rilevante almeno dal punto di vista ecclesiastico, se il Liber notitiae di Goffredo da Bussero gli attribuisce la presenza di sette chiese alla fine del XIII secolo.

La principale era dedicata a Santa Maria; davanti alla facciata, separato da una strada, sorge il Battistero di San Giovanni Battista, in forma cilindrica leggermente ottagonale, costruito prima dell’XI secolo e quindi quando la sede plebana non era ancora stata spostata da Domo a Bedero, secondo l'ipotesi di alcuni studiosi di storia locale.
Un'altra chiesa, dedicata a Santo Stefano, oggi parzialmente trasformata in abitazione, sorge alla destra di Santa Maria e risale anch'essa a un periodo precedente all'XI secolo.

Porto Valtravaglia (Lago Maggiore): Chiesa parrocchiale (2)
Foto 2: didascalia
Porto Valtravaglia (Lago Maggiore): Chiesa parrocchiale
Importante per gli affreschi che custodisce, anch’essi bisognosi di un’adeguata opera di restauro, é la chiesa di San Genesio, mentre é notevole soprattutto per la struttura absidale, certamente anteriore al XIII secolo, la chiesetta alpestre dedicata a San Michele. Ma l’esempio piú completo di architettura romanica é la chiesa di San Giorgio, testimonianza dell’eccezionale fioritura artistica del XII secolo.

Vi sono poi le chiese delle altre frazioni. San Rocco a Ligurno, dedicata anche alla Madonna della Neve, con un piccolo affresco attribuito a Guglielmo da Montegrino, e San Pietro a Musadino, giá citata come esistente nel 1398.

Porto Valtravaglia é un borgo che merita di essere visitato anche per le belle costruzioni civili del Seicento, che caratterizzano il suo centro abitato, e per il gradevole lungolago che conduce al piccolo porto.
Caratteristici sono anche gli abitati di Ligurno e di Torre, dove sorge una torre medioevale attorno alla quale é stato costruito il centro abitato.

Paese molto antico che deve l’origine del suo nome alla funzione che ha svolto per secoli, quando il lago era l’unica via di comunicazione e di commercio.

Porto Valtravaglia oggi é soprattutto un centro turistico, grazie alla presenza del lago, ma anche alla ricchezza di boschi e di verde che caratterizza il suo entroterra, con possibilitá di piacevoli escursioni.

Escursione (facile)

San Michele (822 m.s.l.m.) | Foto

Piccolo borgo montano costituito da abitazioni in sasso, quasi tutte restaurate, utilizzate per abitazione residenziale estiva.
Punto di partenza per numerose passeggiate in mezzo alla natura spesso culminanti in balconate panoramiche sulle valli sottostanti e sul Lago Maggiore.


>> Galleria di immagini

COMMENTI
  • 16 febbraio 2014
    Ciao a tutti!
    Luca
    Castiglione Olona



Commenti

Utilizzate il seguente modulo per inserire un vostro commento o considerazione, purchè non sia ingiurioso o volgare.
La pubblicheremo al più presto. Grazie.





(non verrà pubblicata)
! Informativa !

I dati immessi verranno trattati ai sensi dell’articolo 13 del D.lgs 196/2003

Tasti invio/cancella dati inseriti




Legenda foto
1, 2: Foto Luca Marchioro - Itinerari e Sapori
FL s.a.s.: promozione e marketing su portale itinerariesapori.it
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori
Gli Amici di Itinerari e Sapori su Facebook

Sei nell' Itinerario Lago Maggiore Nord Itinerario Lago Maggiore Nord



Cerca nel sito

Created by Zerboni.com



Newsletter

ISCRIVITI


Forum Il Parlatoio - Itinerari e Sapori


Italia Foodball Club













Alberghi, ristoranti, produttori e rivenditori di prodotti tipici, agriturismo in Italia
Attività segnalate in Italia