EMAIL  

MENU

X
HOME
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Turismo in provincia di Varese
Eventi in provincia di Varese
Itinerari in provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini

Cadegliano Viconago

Cadegliano Viconago è situato in una posizione panoramica alle verdi pendici del Monte Mezzano, all'interno della Valmarchirolo, ed è composto da sette agglomerati urbani: Arbizzo, Argentera, Avigno, Gaggio, Doneda, Cadegliano e Viconago.

Informazioni generali:

Regione:
Lombardia
Provincia:
Varese
Distanza da Varese:
19 km
Cap:
21031
Prefisso:
0332
Indirizzo Municipio:
Via Provinciale, 19
Altitudine:
414 m s.l.m.
Latitudine:
45.958809
Longitudine:
8.844644
Tel / Fax:
0332 591012
Email:
segreteria@comune.cadeglianoviconago.va.it
Patrono:
Santa Maria della Purificazione
Sito internet:
Frazioni:
Arbizzo, Avigno, Cadegliano, Viconago
Ambulanza:
Luino, Via Creva, 121, Tel 0332 510444
Vigili del fuoco:
Luino, Via Don Piero Folli, 2, Tel 0332 533444
Carabinieri:
Ponte Tresa - Via L. Colombo, 24 Tel. 0332 550102
Polizia locale:
Ponte Tresa - Via Valle, 12 Tel. 0332 550723

 

Meteo Cadegliano Viconago




Cenni storici


Fonte:
 I testi sono tratti da:

Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
Casa editrice: Edizioni Del Drago
Anno di pubblicazione:  Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualitàdelle informazioni.


 

Cadegliano Viconago è situato in una posizione panoramica alle verdi pendici del Monte Mezzano, all’interno della Valmarchirolo, ed è composto da sette agglomerati urbani: Arbizzo, Argenterà, Avigno, Gaggio, Doneda, Cadegliano e Viconago, questi ultimi due i più ricchi di storia e meglio documentata.

Di Cadegliano infatti è la prima notizia storica: nel 984 un tale Ugo de loco Cadilani appare su un documento come testimone di una compravendita effettuata a Lugano. Il nome Cadilani mutò prima in Cadeliani e poi Cadegliano. Se si scompone il termine si può comprendere che il toponimo fa riferimento alla geografia del luogo: Ca (casa), di, lan (pianura o landa), intendendo così la posizione pianeggiante del paese in mezzo alla valle, sulle due rive del torrente Cevo.

Il toponimo Viconago invece è una probabile derivazione dal latino viganum (terreno o bosco comune), a cui venne aggiunto il suffisso –ago, di provenienza germanica.

Notizie sul paese più consistenti si hanno dal 1438 quando Franchino Rusca, conte di Lugano e signore di Locarno, ottenne, da parte di Filippo Maria Visconti duca di Milano, il feudo della pieve di Valtravaglia, di cui faceva parte anche la Valmarchirolo. Gli abitanti di Viconago erano fedeli ai Rusca ma si posero anche sotto la protezione del marchese di Crotone, il quale non li ripagò della fiducia e si alleò invece con Giovanni Della Noce, governatore di Como, tantoché il tradimento si consumò con il saccheggio del paese nel 1449. Ma i Viconaghesi gliela fecero pagare cara e il marchese venne ucciso da un sicario mandato dai popolani.
Non è certa la data di un evento che riguardò Cadegliano (indicata da Luigi Brambilla nel suo Varese e il suo Circondario, vol. II, Varese 1874), ovvero se accadde nel 1340 o nel 1540 che un incendio rase al suolo gran parte della città con le sue vestigia architettoniche e storiche, di cui rimase solo la parete di una casa ove è raffigurata la Madonna del fuoco.

Con l’avvento della Controriforma si sentiva l’esigenza di rinforzare le fondamenta spirituali degli abitanti e venne così innalzata una nuova chiesa, tra il 1590 e il 1600, consacrata a San Giovanni Battista e oggi sede della parrocchia. L’edificio più antico di Viconago però è la chiesa di Sant’Antonio Abate, costruita nel X secolo. Venne denominato in questo modo dopo l’ampliamento del XVI secolo (ve ne fu anche uno precedente, nel XII secolo), mentre il nome originario era di Santa Maria di Viconago.

Edifici più moderni sono quelli in stile liberty costruiti tra la metà dell'Ottocento e gli inizi del secolo scorso, ovvero le diverse ville padronali sparse per il territorio e le cappelle del cimitero, testimoni di un momento particolarmente rilevante dal punto di vista sociale per il paese. Queste abitazioni vennero costruite ad opera di emigrati ritornati al paese e desiderosi di dare lustro al borgo natìo. È dello stesso periodo la stazione della tramvia Varese-Ponte Tresa, progettata dall’architetto Giuseppe Sommaruga, ora ristrutturata e sede di un centro socio-culturale del comune.

Cadegliano Viconago è un centro di interesse turistico e le autorità locali sono state capaci di costruire infrastrutture e strutture in grado di ben ospitare i turisti, con l’intento di favorire naturalmente un buon ritorno economico per la cittadina.

6 Immagini

parco argentera sentiero
parco argentera cadegliano
chiesa di san fedele e beata vergine del carmine avigno
chiesa sant antonio viconago
mulini parco argentera
chiesa san silvestro e fedele

Forse potrebbe interessarti anche:

Ristorante Osteria del bacco

Ristorante Osteria del bacco

Situato a confine tra il territorio di Cadegliano Viconago e Marchirolo, vicino al confine con la Svizzera tramite la dogana di Ponte...

Itinerario Valganna - Valmarchirolo

Itinerario Valganna - Valmarchirolo

Percorsi in Valganna e Valmarchirolo: Induno Olona, Valganna, Cunardo, Cugliate Fabiasco, Marchirolo, Cadegliano Viconago, Lavena Ponte...

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Vino Sebuino

Vino Sebuino

Vino rosso igt ronchi varesini ottenuto con uve di Nebbiolo, Croatina e Vespolina. Prodotto da Cascina Piano (Angera)

Vino San Quirico

Vino San Quirico

Vino da tavola bianco ottenuto da uve Chardonnay e Trebbiano toscano. Prodotto da Azienda Agricola Cascina Piano (Angera)

Vino Prime nebbie

Vino Prime nebbie

Prodotto da Cascina Piano (Angera) Vino di colore rosso granato, profumo intenso con piacevoli sentori di frutta rossa, ottenuto con uva...

Vino Angliano

Vino Angliano

Vino rosso ottenuto da uve Nebbiolo, Croatina e Merlot raccolte sui ronchi di Angera. Vino prodotto da: Azienda Agricola Cascina Piano (...

Vino Mott Carè

Vino Mott Carè

Vino bianco dolce ottenuto da uve bianche intaccate da botrytis cinerea (muffa nobile) Prodotto da Azienda Agricola Cascina Piano (Angera)

Vino Chiossa

Vino Chiossa

Distillato in alambicco discontinuo, caldaiette in rame a passaggio di vapore Prodotto da Azienda Agricola Cascina Piano (Angera)

Vino Angaya

Vino Angaya

Metodo Classico: Spumante fresco e fruttato, ottenuto da uve Chardonnay dopo una permanenza sui lieviti superiori ai 30 mesi Prodotto da...

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.