EMAIL  

MENU

X
HOME
Itinerari in provincia di Varese
Eventi in Varese e provincia
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini
Gastronomia vicentina

Marnate

Marnate, con la frazione di Nizzolina, è un paese della Valle Olona che si estende nella pianura attraversata dal fiume Olona. Formato dai nuclei abitati di Marnate e Nizzolina

Informazioni generali:

Regione:
Lombardia
Provincia:
Varese
Distanza da Varese:
26 km
Cap:
21050
Prefisso:
0331
Indirizzo Municipio:
Via Guglielmo Marconi
Altitudine:
227 m s.l.m.
Latitudine:
45.629234
Longitudine:
8.901419
Tel / Fax:
Tel. 0331 368200 - Fax 0331 368240
Email:
info@comune.marnate.va.it
Patrono:
Sant’Ilario
Sito internet:
Frazioni:
Nizzolina
Ambulanza:
Solbiate Olona - Via Sant' Antonino - Tel. 0331 642662
Vigili del fuoco:
Legnano (Milano) - Via G. Leopardi, 8 - Tel. 0331 547724
Carabinieri:
Gorla Minore - Via San Martino di Tours, 5 - Tel. 0331 601003
Polizia locale:
Marnate - Via Marconi, 14 - Tel. 0331 368215
Tempo libero e svago:
Campo sportivo: Via Don Poalo Scazzosi
Eventi e sagre:
Mercato Rionale: lunedì - Via Don Paolo Scazzosi (Nizzolina)

 

Meteo Marnate





Cenni storici


Fonte:
 I testi sono tratti da:

Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
Casa editrice: Edizioni Del Drago
Anno di pubblicazione:  Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.


 

Marnate, con la frazione di Nizzolina, è un paese della Valle Olona che si estende nella pianura attraversata dal fiume.

Circa l’origine del toponimo sono state fornite diverse interpretazioni.
Secondo una di queste, l’attuale nome Marnate deriverebbe da Marino, uno dei primi abitanti del luogo, e da questo fantomatico personaggio sarebbe entrata nell’uso comune l’abitudine di chiamare la zona Marinate, cioè luogo abitato da Marino.
Diversamente, il nome della frazione di Nizzolina sembra derivare dai nomi di alberi, come per esempio Cascina Olmina (da olmo) oppure Castegnate (da castagno).
Il primo documento storico nel quale si cita Marnate risale al 1074.
Si tratta di una lapide ora conservata nel Museo Archeologico di Milano, che era collocata nella chiesa di San Nazaro alla Píetrasanta di Milano, all’angolo fra via Meravigli e via Giulini, prima che l’edificio sacro venisse demolito negli anni 1887–1888.
Si tratta di una lapide ora conservata nel Museo Archeologico di Milano, che era collocata nella chiesa di San Nazaro alla Píetrasanta di Milano, all’angolo fra via Meravigli e via Giulini, prima che l’edificio sacro venisse demolito negli anni 1887–1888.

Nel suo Liber notitiae sanctorum Mediolani, Goffredo da Bussero afferma che a Marnate, presumibilmente verso la fine del XIII secolo, esistevano le seguenti chiese: «In plebe Olzate loco Marnate ecclesia Sancte Marie cum Sancto Ilario, ecclesia Sancti Pietri, ecclesia Sancte Marie, altare Sancte Margarite in ecclesia Sancte Marie».
La prima è l’attuale parrocchiale dedicata a Sant’Ilario, che ancora nel 1600 era intitolata anche a Santa Maria.
Probabilmente venne costruita nel XVI secolo su un’altra precedente.
Se non si conoscono le modalità che portarono la parrocchia ad essere dedicata a Sant’Ilario e quindi il paese a sceglierlo come patrono, è certa la devozione che i Marnatesi continuano a tributare a questo grande pastore proclamato dottore della Chiesa da Pio IX nel 1851.
La chiesa indicata da Goffredo da Bussero come ecclesia Sancti Pietri è quella attualmente dedicata ai Santi Pietro e Paolo, detta anche Chiesa Madonna o Santa Maria in piazza, dal bellissimo affresco del 1200 raffigurante la Madonna con il Bambino conservato all’interno dell’edificio sacro.
Esiste poi la chiesa dedicata a San Rocco, costruita in ricordo del luogo dove venivano isolati i malati di peste, che nel 1630 colpì in maniera terribile anche Marnate.
Infine, a Nizzolina, si trova la chiesa dedicata a San Sebastiano.

 

Marnate è un paese in cui sopravvivono alcune attività agricole, favorite dal territorio pianeggiante e facilmente coltivabile; accanto a esse, notevole è stato lo sviluppo industriale e artigianale, soprattutto nei settori tessile, meccanico e della plastica.

2 Immagini

chiesa parrocchiale
san sebastiano nizzolina mod 600

Forse potrebbe interessarti anche:

Itinerario Fiume Olona

Itinerario Fiume Olona

Cairate, Castellanza, Castiglione, Fagnano, Gorla Mag., Gorla Min., Gornate, Induno, Lonate Ceppino, Lozza, Malnate, Marnate, Olgiate O.,...

Itinerari in provincia di Varese

Itinerari in provincia di Varese

Turismo in provincia di Varese: territorio, arte, cultura, prodotti tipici, ristoranti tipici, pernottamento, eventi

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Itinerari in provincia di Varese

Itinerari in provincia di Varese

Turismo in provincia di Varese: territorio, arte, cultura, prodotti tipici, ristoranti tipici, pernottamento, eventi

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Provincia di Varese

Provincia di Varese

Provincia di Varese: territorio, turismo, lago maggiore, unesco, fai, eventi, economia, prodotti locali, cultura, tradizioni, storia. Una...

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.