EMAIL  

MENU

X
HOME
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Turismo in provincia di Varese
Eventi in provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini
Annunci

Castiglione Olona: cosa vedere

Castiglione Olona: "Isola di Toscana in Lombardia". I monumenti più importanti sono: la Collegiata, Palazzo Branda Castiglioni, La Chiesa di Villa, il Castello Monteruzzo

Cosa visitare

Principali eventi
LA FIERA DEL CARDINALE
Ogni prima domenica del mese si svolge nel Centro Storico il tradizionale mercatino dell’artigianato locale e dell’antiquariato, dove gli espositori propongono articoli manufatturieri, mobili antichi e altro ancora
La particolarita' del Mercatino e il fascino rappresentato dalla scenografia del paese attraggono in ogni manifestazione migliaia di visitatori da ogni parte della Lombardia, Piemonte e Svizzera.

IL PALIO DEI CASTELLI
L’amore per le tradizioni locali diviene particolarmente vivo a Castiglione Olona durante la manifestazione annuale del Palio dei Castelli, all’interno della quale si svolge la caratteristica contesa storica detta Corsa delle Botti, tra i diversi rioni della cittadina.
Ogni rione schiera una squadra di cinque “bottari” in costume d’epoca, che per vincere il Palio, prezioso stendardo dipinto ogni anno da un celebre pittore, devono raggiungere per primi, facendo rotolare una botte per il percorso costituito dalle vie del centro storico, il castello Monteruzzo.
È sorta, allo scopo di preparare i giovani di Castiglione alla gara, anche una scuola all’interno del Gruppo Bottari del Palio.



Cenni storici  Clicca quì
PALAZZO BRANDA CASTIGLIONI (MUSEO)
Nei pressi di una piazzetta denominata del Padreeterno, si trova il palazzo che il cardinale Branda fece costruire per i nipoti, mentre poco lontano si trova il vero e proprio Palazzo Branda Castiglioni, che il prelato aveva fatto ampliare ed abbellire.
Anche molti degli affreschi che decorano il Palazzo vengono attribuiti a Masolino, ma accanto ad essi merita di essere visitata la Camera del cardinale, con le pareti interamente affrescate nel 1423 e con un letto a baldacchino del XVI secolo.
Accanto alla camera si trova lo studio del cardinale, che viene considerato il luogo più prezioso del Palazzo.
Un affresco raffigura il paesaggio ungherese di Veszpréem, importante anche perchè significa che il paesaggio diventa protagonista nell’arte pittorica, superando la fase in cui veniva relegato in una posizione subalterna rispetto ad altri accadimenti.
LA COLLEGIATA
È veramente il gioiello del paese.
Vi si arriva percorrendo la via Cardinale Branda e, superando i ruderi della porta che immetteva nel castello, ci si trova in un ampio sagrato nel quale si erge la splendida chiesa.
Il protagonista delle decorazioni della chiesa è senz’altro Masolino da Panicale, l’artista toscano che il cardinale Branda aveva conosciuto in Ungheria e che poi accetterà di prestare la sua opera a Castiglione e particolarmente nella Collegiata.
All’interno della chiesa, in fondo alla navata destra, si trova l’altare con ancona di pietra dipinta rappresentante il Redentore con i dodici apostoli, un lavoro di bottega veneta del XV secolo, mentre in fondo alla navata sinistra si può osservare un altare con la Madonna e il Bambino Gesù fra i santi Stefano e Lorenzo, patroni di Castiglione, attribuito ad Antonino di Venezia, sempre del XV secolo.
Quindi, accanto ad altri dipinti, si trovano le opere di Masolino da Panicale, raffiguranti l’Annunciazione, l’Incoronazione, lo Sposalizio della Vergine con san Giuseppe, l’Adorazione dei Magi e l’Assunta, tutte opere che risalgono alla prima metà del XV secolo.
Sotto l’arco a sinistra dell’altare si può vedere il monumentale sarcofago del cardinale, di stile veneto–lombardo, sostenuto da quattro cariatidi rappresentanti le quattro virtù cardinali.
Uscendo dalla chiesa e passando accanto alla canonica, un edificio su due piani, molto rovinato all’interno, si arriva di fronte al Battistero, le cui pareti e le volte sono state completamente affrescate da Masolino e sono considerate il capolavoro dell’artista.
Merita anche di essere visitato il Museo della Collegiata, dove si conserva ciò che è sopravvissuto ai furti e agli incendi del corredo di cui il cardinale dotò la chiesa.

Forse potrebbe interessarti anche:

Castiglione Olona

Castiglione Olona

Lungo la strada statale 233 che da Milano porta a Varese, una insegna a meno di dieci chilometri dal capoluogo indica la deviazione per...

Itinerario Rile - Tenore - Olona

Itinerario Rile - Tenore - Olona

Percorso delle località attraversate da questi fiumi: Carnago, Caronno Varesino, Castelseprio, Gazzada - Schianno, Lonate Ceppino

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Itinerario Lago Maggiore

Itinerario Lago Maggiore

Località lungo il Lago Maggiore: Tronzano, Pino, Maccagno, Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Brezzo di Bedero, Castelveccana,...

Itinerario Lago Maggiore

Itinerario Lago Maggiore

Località lungo il Lago Maggiore: Tronzano, Pino, Maccagno, Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Brezzo di Bedero, Castelveccana,...

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.