EMAIL  

MENU

X
HOME
Itinerari in provincia di Varese
Eventi in Varese e provincia
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini
Gastronomia vicentina

Luino

Luino, cittadina affacciata sulle rive del Lago Maggiore. Del comune fanno parte la frazione di Colmegna e Voldomino

Informazioni generali:

Regione:
Lombardia
Provincia:
Varese
Distanza da Varese:
28 km
Cap:
21016
Prefisso:
0332
Indirizzo Municipio:
Via Alessandro Manzoni, 5
Altitudine:
202 m s.l.m.
Latitudine:
46.002581
Longitudine:
8.742476
Tel / Fax:
0332 543511
Email:
info@comune.luino.va.it
Patrono:
Beata Vergine del Carmelo
Sito internet:
Frazioni:
Colmegna, Poppino, Longhirolo
Ambulanza:
Luino, Via Creva, 121, Tel 0332 510444
Vigili del fuoco:
Luino, Via Don Piero Folli, 2, Tel 0332 533444
Carabinieri:
Luino - Via S. Pietro -Tel 0332 542900
Polizia locale:
Luino - Via Piero Chiara, 5 - Tel. 0332 543540
Tempo libero e svago:
1- Cinema Sociale Corso XXV Aprile, 11B, 21016 Luino VA https://www.cinemaluino.com/ 2- Teatro della voce Via Cervinia, 18- 21016 Luino (VA) https://www.teatrodellavoce.com 3- Campo sportivo: via Lido, 6 4- Civico Museo Archeologico Paleontologico Palazzo Verbania Indirizzo: Viale Dante Alighieri, 6 Telefono: 0332 532057 Orari: mercoledì 8.00-12.00/14.30-18.30; sabato 8.00-12.00 Entrata: gratuito 5- Museo Ferroviario del Verbano Indirizzo: c/o stazione FS Piazza G. Marconi, 1 Telefono: 348 5942829 Orari: orario: sabato pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.30 previo appuntamento telefonico. Ingresso: gratuito Per scolaresche e gruppi è possibile concordare visite in altri giorni e orari.
Eventi e sagre:
Mercato rionale: mercoledì - per le vie del centro

Meteo Luino



Treno:
 

Rete Ferroviaria Italiana (Stazione Luino)
Ti.Lo (Stazione Luino)

Battello: Navigazione Lago Maggiore  http://www.navigazionelaghi.it 





 
Cenni storici    Clicca quì

 

 

Chiesa di San Pietro e Paolo

E' il più antico edificio religioso del comune di Luino. Il libro cita anche le altre chiese di San Cristoforo e San Zenone, oggi però non più presenti. L’antichità della chiesa di San Pietro è stata anche appurata dagli scavi eseguiti nel 1969, che hanno permesso di rilevare la presenza di un’abside preromanica e di primitive opere murarie, lasciando ipotizzare che la costruzione sia stata innalzata su di una precedente, anteriore all’XI secolo. Caratteristica romanica della chiesa attualmente è solo la torre campanaria.

 

L’interno della chiesa ospita numerose opere d’arte, tra cui un affresco restaurato decenni orsono, situato nella cappella della Beata Vergine. Di alto valore storico-religioso è il ritratto del frate carmelitano luinese Jacopo (o Giacomo, a seconda delle trascrizioni), posto tra quello di San Giuseppe e della Santa Vergine nell’affresco raffigurante l’Adorazione dei Magi, attribuito a Bernardino Luini. Il frate Jacopo fu particolarmente attivo nel territorio di Luino, tantoché vi fece costruire il Monastero del Carmine, nel 1477. Le sue spoglie sono tuttora conservate all’interno della chiesa di San Pietro, e nel passato vennero visitate da due delegati del cardinale San Carlo Borromeo, precisamente nel 1569, a testimonianza delle numerose intercessioni attribuite a Jacopo durante la sua vita e dopo la sua morte, tanto da suscitare appunto la devozione e l’ossequio delle autorità ecclesiastiche.

Santuario Madonna del Carmine

Era enorme l’affetto di cui frate Jacopo godette durante la sua vita, da parte delle popolazioni luinesi e da quelle confinanti di Voldomino e Germignaga, le quali desideravano avere più vicino a loro il Santuario della Madonna del Carmine, che stava per essere fondato. Per non scontentare nessuno, delegò la decisione alla Divina Provvidenza, lasciando in libertà due giovenche: ove si fossero fermate, egli avrebbe costruito l’edificio. Per una coincidenza, il luogo prescelto era il terreno donato da Jacopo prima della sua entrata nell’ordine dei Carmelitani. Egli però non vide completato il monastero, che venne costruito a più riprese, prima grazie agli aiuti economici della duchessa reggente Bona di Savoia, vedova di Galeazzo Maria Sforza, in seguito, al probabile appoggio dei Rusca di Como, a cui la Valtravaglia era passata in feudo nel 1438. Oggi infatti è ancora possibile notare le insegne ruscone sul portale di pietra arenaria rossastra. Tali insegne appartengono a Giovanni Rusca, che fu conte alla fine del Quattrocento, il che lascia supporre che il santuario sia stato terminato prima dell’inizio del Cinquecento.

 

Sono le parti aggiunte attorno al 1655 quelle che danno maggiore forma al santuario, e che sono oggi le più vistose: le due cappelle dedicate alla Madonna del Carmine e alla Passione di Gesù; il pulpito e i confessionali in legno eseguiti dello scultore varesino Bernardino Castelli, nel 1687.

Questi elementi, unitamente agli esterni, sono stati restaurati dai lavori del 1987, che li hanno riportati all’antico splendore, ma che hanno consentito persino di portare alla luce affreschi e pitture prima di allora nascoste a causa del degrado in cui versava il santuario sin dal 1779. In quell’anno infatti il convento venne chiuso dietro ordine di Giuseppe II e, i terreni, di proprietà di Ruggero Marliani fino al 1773, furono messi all’asta e poi acquistati dal conte Crivelli. Sebbene la chiesa rimase in funzione, il santuario venne quindi abbandonato dai Carmelitani, e solo in seguito incluso nell’ambito parrocchiale, di cui fa tuttora parte

12 Immagini

colmegna lago maggiore
colmegna porticciolo
luino centro storico
luino imbarcadero
luino lungolago alberato
luino lungolago
luino mercato
luino porticciolo madonnina
luino porticciolo
luino san giuseppe e dionigi
luino santuario santa maria del carmine
luino voldomino

Forse potrebbe interessarti anche:

Luino: cenni storici

Luino: cenni storici

Luino, cittadina affacciata sul Lago Maggiore. Del comune fà parte la frazione di Colmegna, anch'essa sulle rive del lago Maggiore....

Itinerario Lago Maggiore

Itinerario Lago Maggiore

Località lungo il Lago Maggiore: Tronzano, Pino, Maccagno, Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Brezzo di Bedero, Castelveccana,...

Itinerari in provincia di Varese

Itinerari in provincia di Varese

Turismo in provincia di Varese: territorio, arte, cultura, prodotti tipici, ristoranti tipici, pernottamento, eventi

Itinerari in provincia di Varese

Itinerari in provincia di Varese

Turismo in provincia di Varese: territorio, arte, cultura, prodotti tipici, ristoranti tipici, pernottamento, eventi

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Provincia di Varese

Provincia di Varese

Provincia di Varese: territorio, turismo, lago maggiore, unesco, fai, eventi, economia, prodotti locali, cultura, tradizioni, storia. Una...

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.