EMAIL  

MENU

X
HOME
Itinerari in provincia di Varese
Eventi in Varese e provincia
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini
Gastronomia vicentina

Ranco

Il paese si trova nella parte meridionale del lago Maggiore poco distante da Angera. Ranco ha origini geologiche antiche

Informazioni generali:

Regione:
Lombardia
Provincia:
Varese
Distanza da Varese:
26 km
Cap:
21041
Prefisso:
0331
Indirizzo Municipio:
Piazza Parrocchiale, 4
Altitudine:
214 m s.l.m.
Latitudine:
45.797702
Longitudine:
8.571379
Tel / Fax:
Tel. 0331 976619 - Fax 0331 975111
Email:
segreteria@comune.ranco.va.it
Patrono:
Santi Martino e Lorenzo
Sito internet:
Frazioni:
Uponne
Ambulanza:
Angera - Via Bordini, 9 - Tel. 0331 930332
Vigili del fuoco:
Ispra - Via E. Fermi, 1219 - Tel. 0332 782150
Carabinieri:
Angera - Via Varesina, 43 Tel 0331 930161
Polizia locale:
Ranco - P.zza Parrocchiale, 4 - Tel. 0331 976619

 

Meteo Ranco




  • Battello: Navigazione Lago Maggiore  http://www.navigazionelaghi.it 






Cenni storici
(Testi gentilmente offerti dal Comune di Ranco)

Ranco ha origini geologiche antiche: la parte meridionale, collinare, è formata da porfidi risalenti a 250 – 500 milioni di anni orsono (periodo permiano) che culminano nel cono vulcanico del Colle di San Quirico; la parte settentrionale – la pianura della Quassa – è invece di origine glaciale (6.000 - 15.000 anni orsono) come testimoniano i numerosi massi erratici trainati dal Sempione e dal Gottardo ad opera del grande ghiacciaio quaternario. Tra di essi ricordiamo il Sass Cavalasc, Monumento Naturale ai sensi della L.R. 86 del 1983. Il termine Quassa deriva dal latino “aquatium”, acquitrino, a ricordare le grandi paludi che la ricoprivano fino al secolo scorso.
Il termine Ranco deriva invece dal latino “runcari” o dal germanico “rucken”, smuovere – dissodare.

Il nucleo storico ranchese più antico, ora disabitato, è situato nella remota località collinare di San Martino, a 310 metri slm: laterizi e tegoloni di origine romana fanno ritenere che l’area fosse abitata già 2.000 anni orsono. La Chiesa di San Martino è citata nell’elenco di Goffredo da Bussero del 1.250 mentre della Chiesa Parrocchiale si ha notizia solo dal sedicesimo secolo. Probabilmente ciò fu dovuto al fatto che le aree sottostanti la collina di San Martino erano occupate (e lo rimasero fino al 1.800) da paludi malsane, disagevoli e improduttive.

Proprio la paludosa pianura della Quassa fu teatro nel 1.276 del più grande scontro armato del varesotto: 15.000 soldati si affrontarono nel contesto della guerra tra Visconti e Torriani per la supremazia sul Ducato di Milano: i Torriani prevalsero ma persero di lì a poco la guerra (a Desio) e i vincitori pensarono bene di far cadere nell’oblio la disfatta della Quassa.
Dall’autonomia dei Comuni (1.866) fino al 1.927 Ranco fu comune autonomo. Venne quindi accorpato ad Angera insieme a Capronno e Barzola ma, a differenza di questi, riacquistò l’autonomia nel 1.957 con decreto firmato da Gronchi. Anche la frazione di Uponne, divisa da Ranco da antica rivalità di campanile, ha origini molto antiche ed è già presente in documenti medievali. Il nome, forse, deriva dal guerriero Aupone del X secolo.
Le attività simbolo di Ranco furono nei secoli la pesca e l’agricoltura (simboleggiate nel gonfalone comunale con un pesce e un tralcio di vite) ma oggi conservano purtroppo un valore residuale.

Seguendo queste teorie il paese dovrebbe essere stato fondato da una comunità che avrebbe formato un piccolo gruppo di case dopo aver operato un dissodamento e un parziale diboscamento del territorio.

Attualmente l’attività locale più fiorente del piccolo Comune, 1.200 abitanti, è quella turistico – alberghiera. Oltre alla piacevolezza del lago e delle sue spiagge, altre cose possono trattenere il turista a Ranco. Ovviamente il Monumento Naturale del Sass Cavalasc, la Chiesa parrocchiale del sedicesimo secolo, i sei affreschi storici presenti sulle pareti delle case e delle cascine, le passeggiate nei castagneti e nelle pinete di San Quirico e San Martino, nonché  le escursioni alla ricerca di massi erratici nelle suggestive praterie della Quassa, destinata a essere presto inclusa nell’ istituendo “Parco Locale del Golfo della Quassa”.

8 Immagini

lungolago
parco comunale
ranco lago maggiore
ranco lungolago
ranco porticciolo
ranco parco comunale
ranco san lorenzo
ranco uponne madonna del rosario

Forse potrebbe interessarti anche:

Azienda Agricola Cascina Piano

Azienda Agricola Cascina Piano

Vini ad Angera in provincia di Varese. Fondata nel marzo 2003, l'Azienda Agricola Cascina Piano, ad Angera, si è posta come antesignana...

Itinerario Lago Maggiore

Itinerario Lago Maggiore

Località lungo il Lago Maggiore: Tronzano, Pino, Maccagno, Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Brezzo di Bedero, Castelveccana,...

Itinerari in provincia di Varese

Itinerari in provincia di Varese

Turismo in provincia di Varese: territorio, arte, cultura, prodotti tipici, ristoranti tipici, pernottamento, eventi

Ristorante Trattoria della Rosa

Ristorante Trattoria della Rosa

Nel centro storico di Cazzago Brabbia, piccolo paese sulle sponde meridionali del Lago di Varese, il ristorante Trattoria della Rosa dona...

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

Provincia di Varese

Provincia di Varese

Provincia di Varese: territorio, turismo, lago maggiore, unesco, fai, eventi, economia, prodotti locali, cultura, tradizioni, storia. Una...

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.