EMAIL  

MENU

X
HOME
Itinerari in provincia di Varese
Eventi in Varese e provincia
Provincia di Varese
Comuni della provincia di Varese
Ricette di piatti tipici varesini
Gastronomia vicentina

Castelveccana

Comune situato sulle rive del Lago Maggiore e il suo territorio si estende fino alle pendici del Monte San Antonio. Numerose sono le frazioni: probabilmente la più turistica è la frazione di Caldè, posta sulle sponde del Lago Maggiore

Informazioni generali:

Regione:
Lombardia
Provincia:
Varese
Distanza da Varese:
28 km
Cap:
21010
Prefisso:
0332
Indirizzo Municipio:
Via Monte Grappa
Altitudine:
257 m s.l.m.
Latitudine:
45.949213
Longitudine:
8.669012
Tel / Fax:
Tel. 0332 520494 - Fax 0332 520464
Email:
comune.castelveccana@pec.regione.lombardia.it
Patrono:
Santi Pietro e Paolo
Sito internet:
Frazioni:
Bissaga, Caldé, Castello, Nasca, Orile, Pessina, Pira, Rasate, Ronchiano, Saltirana, San Pietro, Sarigo, Veccana
Ambulanza:
Cittiglio - Via Bernardino Luini, 3 - Tel. 0332 601496
Vigili del fuoco:
Laveno-Mombello - Via Prof. Monteggia, 16 - Tel. 0332 668032
Carabinieri:
Castelveccana - Via Guglielmo Marconi - Tel. 0332 521228
Polizia locale:
Comune - Tel. 0332 520494
Tempo libero e svago:
Campo sportivo: Via al campo sportivo

Treno: Rete Ferrovie Itaiane (Stazione Caldè)




Meteo Castelveccana





Cenni storici

Fonte: I testi sono tratti da:
Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
Casa editrice: Edizioni Del Drago
Anno di pubblicazione:  Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualitàdelle informazioni.

 

Comune situato sulle rive del Lago Maggiore tra Laveno e Luino.
II territorio comunale si estende dal Lago Maggiore fino alle pendici del Monte San Antonio; é posto al centro della Valtravaglia, ed in particolare lo sperone roccioso della cosiddetta Rocca di Calde permette di domina re la vallata e il lago.
Castelveccana nasce nel 1928 dalla fusione amministrati va dei due abitati di Castello e Veccana. Il nome del paese di Castello deriva dalla presenza dell’antica rocca di Travaglia, mentre non é chiara l’origine del nome di Veccana: forse deriva da vigano, cioé proprietá comune del villaggio.
Il luogo era abitato giá nell’etá del ferro: scavi effettuati nel 1880 hanno portato alla luce una necropoli con 36 tombe, ai piedi della Rocca di Caldé, che gli archeologi attribuiscono a popolazioni celtiche che si insediarono in questi luoghi.
Della presenza romana si parla invece in alcuni documenti del 1800, provenienti dall’archivio parrocchiale, dove si racconta che alcuni contadini, dissodando i campi presso Nasca e Sarigo, trovarono numerose medaglie e monete risalenti al I, II e III secolo d.C., con le effigi degli Imperatori romani.
Sembra inoltre che la famosa ara romana, conservata ad Angera, provenga da queste zone.
Nelle frazioni di Castelveccana si possono ammirare splendide chiese romaniche, come quella di San Giorgio a Sarigo, della prima metà del XII secolo.
Il campanile e l’abside hanno ancora l’aspetto originario, le pietre sono accuratamente lavorate.
L’interno era originariamente ad una navata; nel XVII secolo venne ricavata una seconda navata forse da un preesistente porticato.
Romanica era anche la chiesa di San Martino a Saltirana, demolita nel 1786 perché in stato di abbandono: oggi si puó ammirarne solo il campanile, presso il cimitero.
La chiesa di San Genesio a Sarigo é situata tra il verde dei boschi, in posizione suggestiva: merita di essere ricordata per il ciclo di affreschi del XVI secolo posti al suo interno.
Salendo al monte San Antonio, si puó ammirare uno splendido panorama del lago e delle vallate circostanti. La chiesa di San Antonio in Monte, anche se rimaneggiata, lascia intravedere la sua antica origine: era luogo di eremitaggio, e ancora oggi si possono vedere gli edifici dell’antico romitorio.
La frazione di Caldé é luogo rinomato per il turismo, grazie al suo clima temperato (come dice il nome stesso della localitá); il porticciolo ed un attrezzato rimessaggio per le barche attirano in questo abitato gli appassionati degli sport nautici.
Il Circolo Nautico organizza regate prestigiose.
Posta sulle pendici del promontorio che domina Caldé, la chiesina di Santa Veronica.
Al suo interno alcuni affreschi del Quattrocento. Il campanile della chiesa parrocchiale di San Pietro sembra che sia stato costruito con le pietre della fortezza.
Dal sagrato si godono splendide viste sul Lago Maggiore.
Sempre nei pressi di Caldé, lungo la riva del lago, si susseguono gli edifici delle Fornaci, dove si lavorava la pietra calcarea del promontorio: la loro origine é antica, giá nello Statuto della Valtravaglia del 1283 si precisa che i materiali estratti devono servire per la manutenzione dei castelli arcivescovili di Lesa, Feriolo e Angera.

PRINCIPALI ATTRATTIVE
LA ROCCA
Grazie alla sua posizione strategica vi fu costruita una famosa fortificazione, di cui si ha notizia certa nel 962, ma probabilmente la data della sua costruzione é molto anteriore. 
Era la sede della Castellanza di Travaglia e diede rifugio a Berengario ed ai suoi figli durante la lotta contro Ottone I.
Quando nel 964 l’imperatore sassone sconfisse Berengario, fece dono della fortezza alléarcivescovo di Milano. In un documento del 1261 viene chiamata “Castello Maggiore”, a riprova della sua importanza rispetto ad altri castelli della Valtravaglia, come quello di Germignaga, di Bedero, di Brissago e di Ligurno.
Al suo interno vi era una chiesa dedicata a San Tommaso.
La rocca fu distrutta agli inizi del XVI secolo dagli Svizzeri, quando questi, approfittando di un periodo di instabilitá politica del ducato di Milano, saccheggiarono il territorio del Luinese. Oggi della rocca rimangono ruderi coperti dalla vegetazione, un fossato di protezione sul lato sud ed una cisterna.
Oggi in cima alla Rocca vi é una torre-faro in memoria dei Caduti.



ESCURSIONI FACILI Clicca quì

8 Immagini

castelveccana calde porto
castelveccana chiesetta santa veronica
castelveccana calde
cuvignone panorama lago maggiore
cuvignone poggiolo panorama lago maggiore
sant antonio chiesetta
sant antonio panorama lago maggiore

Forse potrebbe interessarti anche:

Castelveccana

Castelveccana

Comune situato sulle rive del Lago Maggiore e il suo territorio si estende fino alle pendici del Monte San Antonio. Numerose sono le...

Itinerario Lago Maggiore

Itinerario Lago Maggiore

Località lungo il Lago Maggiore: Tronzano, Pino, Maccagno, Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Brezzo di Bedero, Castelveccana,...

Comuni della provincia di Varese

Comuni della provincia di Varese

Elenco dei Comuni della Provincia di Varese: territorio, cenni storici, gallerie fotografiche, eventi

CONTATTI:

Email: info@itinerariesapori.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

Itinerari e Sapori e' un progetto ideato, gestito e promosso da:
FL di Luca Marchioro e C. s.a.s., Via Rione Cattaneo Inferiore n.20 - Cap: 21040 - Carnago (Va) (Italia)
C.C.I.A.A. di Varese n. 301455; P.iva/C.F. 02568490136

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy e Privacy Policy.